Il Territorio

Il Biellese č un territorio unico nel suo genere in quanto a distanza di pochi chilometri presenta paesaggi totalmente differenti, ovvero si passa dalla catena montuosa delle Alpi sino ad arrivare alle risaie della pianura biellese a sud passando per la riserva naturale della Bessa, col vicino lago di Viverone all'area protetta della Baraggia ad est soprannominata la savana d'Europa.

 

 

Parchi ed oasi protette

  • La riserva naturale della Bessa
  • L'oasi Zegna
  • La riserva naturale delle Baragge
  • Il giardino botanico d'Oropa
  • Il parco naturale della Burcina

La cittą e i dintorni

Biella piano il nucleo più antico della città la Piazza con il Duomo, iniziato nel 1400, e dedicato a Santa Maria Maggiore e Santo Stefano. Poco distante ammiriamo il Battistero pre-romanico, eretto nella seconda metà del secolo X sui resti di un sepolcro romano.
Via Italia, principale storica via ciotolata piena di negozi, ideale per gli amanti dello shopping.
Palazzo Scaglia, cinquecentesca dimora di questa grande famiglia; il Museo Civico, che conserva materiale archeologico, resti di affreschi del secolo IX, dipinti, ceramiche e vetri del ‘700.

La parte alta di Biella č chiamata "Piazzo" ed č raggiungibile con la caratteristica storica funicolare. Qui si ammira la piazza Cisterna con il suo palazzo e la Porta d'Andorno, risalente alla prima metą del '300.

Nella provincia sono numerose le costruzioni di interesse storico e religioso da visitare, ma irrinunciabili sono:

- Il ricetto di Magnano
- Il ricetto di Candelo
- Il Borgo storico di Masserano
- Il Brich di Zumaglia
- Il santuario di Oropa
- Il santuario di Graglia
- Il santuario Madonna della Brughiera

"Biella tra 'I monte e il verdeggiar de' piani lieta guardante l'ubere convalle, ch'armi ed aratri e a l'opera fumanti camini ostenta"

Giosuč Carducci tratto dalla poesia Piemonte Ceresole reale, 27 luglio 1890 .